c.sinistra – Lista Insieme: stiamo valutando la nostra posizione e presenza

By 26 gennaio 2018lista insieme, Politica
Insieme 2018 - Lista Insieme

“Lamentiamo che nonostante le nostre ripetute richieste non è mai esistito un tavolo di coalizione per lavorare in modo condiviso sul programma e sulle candidature. Noi di ‘Insieme’ siamo stati i primi a chiudere le nostre liste sul proporzionale alla Camera e in Senato e non vogliamo che venga messa a rischio la loro presentazione per ritardi che non ci riguardano. Per evitare questa situazione chiediamo con urgenza la convocazione di tutte le forze della coalizione per l’identificazione dei candidati migliori che possano rappresentare il valore del centrosinistra. Allo stato dell’arte stiamo rivalutando la nostra posizione e la nostra presenza, rivendichiamo di essere una forza politica autonoma che vuole dare un contributo e un valore aggiunto alla coalizione. Da questo momento non accetteremo più questo atteggiamento di chiusura.” Così in una nota i promotori della Lista Insieme Giulio Santagata, Riccardo Nencini e Angelo Bonelli.

Join the discussion 9 Commenti

  • Silvio Minardi ha detto:

    Sento con nostalgia la legge elettorale proporzionale con le preferenze. La soglia di sbarramento del 3% presentata come la semplificazione, la via luminosa verso la governabilità si traduce nell’infinito personalismo.

  • massimo ha detto:

    Il lupo perde il pelo…….qualunque decisione si prenda, spero proprio che venga sconfitta l’arroganza e che INSIEME FACCIA UN GROSSO RISULTATO!!!!!

  • Davide Zerillo ha detto:

    Giusto!!!

  • Pierangelo Tosi ha detto:

    Condivido

  • Gabriele Gavioli ha detto:

    Penso che più del numero di candidature e poi di seggi in parlamento, dovrà contare l’efficacia dei metodi per realizzare le idee proposte.

  • Giovanni Boldrin ha detto:

    La notte del 26 gennaio 2018 segnerà la storia politica di questo Paese.
    Tutto non sarà più come prima, nel bene o nel male c’è qualcosa …. che non va.
    La maggioranza degli elettori non sanno che in queste ore è in corso la guerra al massacro per le candidature e non sono nemmeno interessati alle modalità di scelta dei candidati.
    Percepisco che saranno in molti a non votare, forse la maggioranza, il restante sta andando alla deriva.
    I fedelissimi del centro sinistra, tanto per intenderci le vecchie tute blu in pensione e i cinquantenni diplomati sono convinti che solo i 5 stelle li rappresentino e mostrino buona volontà.
    Ho l’impressione che tirando troppo la corda, il PD perda il consenso delle liste alleate.

  • Cristiano Candelaresi ha detto:

    Che tristezza, i socialisti dovevano fare un’alleanza con la Bonino. Almeno, anche senza seggi più o meno sicuri ( stupendo Nencini nel collegio di Arezzo.. se non viene eletto con chi se la prende con la Boschi o con Renzi !!?? ), potevamo riprendere e continuare a caratterizzarci sui diritti civili. Nencini da una parte con Renzi, Bobo Craxi dall’altra con Grassi hanno definitivamente portato i socialisti all’estinzione politica.

  • Domenico ha detto:

    Penso che Renzi vi dica:”state sereni”!!!

  • Burdese Giorgio ha detto:

    Io sono socialista e resto tale.Ma credo che questo puo essere un progetto in cui lavoro e ambiente si coniugano alla civilta e alla Cultura per un sistema organizzata, aperto, giovane, adeguato e fortemente europeo

Lascia un commento